Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione accetti il nostro utilizzo dei cookies.

Accetto
Carbonara Club
Il primo club di appassionati di Carbonara
La carbonara è buona così, parola di Geppi

categoria: cinema-tv
tags: Un fidanzato per mia moglie, Geppi Cucciari, carbonara, Rai 1


Un fidanzato per mia moglie è una commedia del 2014 diretta da Davide Marengo e interpretata da Geppi Cucciari, Luca Bizzarri e Paolo Kessisoglu. Il film è stato trasmesso su Rai 1, alle ore 21 del 5 ottobre, e si segnala per questo simpatico dialogo tra la protagonista Camilla (alias Geppi) e il conduttore di una fantomatica radio, Radio Mente Libera, sul tema "quello che non sopporto"

"Io odio quando le persone non chiamano le cose con il loro nome" dice Camilla
"Fammi un esempio..." incalza il conduttore

"Ma non lo so... succede anche con il cibo... sarà colpa di tutti questi programmi con i cuochi in tv, tra l’altro tutti cuochi incazzati neri, non ho capito con chi..."
"È vero, sempre incazzati"

"L’altro giorno sono andata in un ristorante, volevo una carbonara... Il cameriere mi guarda e mi dice: 'guardi la proposta di quest’oggi dello chef consiste in degli spaghettini in sbattutino all’uovo con brumoise di guanciale croccante e pecorino romano dop e pepe nero di mortaio'..."

"E tu cosa hai risposto a questo poeta?"

"Gli ho detto: ‘scusi, esponente gaudente del personale di sala e della ristorazione collettiva, perché non conduce le sue membra all’interno del locale dei fuochi e mi recapita qui, subito, una bella carbonara’?"

"Cos’era, la mensa della Accademia della Crusca?"
"Non lo so, comunque lui mi ha portato una carbonara, l’ho mangiata e, ti assicuro, era buonissima!"

Grande Geppi, e bando alle ciance. La carbonara è buona così: semplice, verace, genuina!
RICETTE, RISTORANTI, NEWS
FACEBOOK
Editore Motoperpetuopress srl, via Giovanni Severano 5, 00161 Roma - Tel. 06.44.20.25.96 - Fax 06.44.25.44.26 - PI 07896411001 - www.motoperpetuopress.com
Registrazione Tribunale di Roma n. 403/2008 del 20/11/2008 - Direttore responsabile: Stefano Belli - DISCLAIMER