Questo sito utilizza cookies. Continuando la navigazione accetti il nostro utilizzo dei cookies.

Accetto
Carbonara Club
Il primo club di appassionati di Carbonara
La Cucina Italiana: come ti rinnovo la Carbonara

categoria: ricette
tags: La Cucina Italiana, Maltagliati alla carbonara con carciofi


La Cucina Italiana è una rivista storica nel campo della gastronomia tricolore: nata addirittura nel 1929, ha accompagnato quasi cent'anni di vita e di trasformazioni a tavola, rimanendo sempre in una linea editoriale fatta di serietà, misura e sobria professionalità.

Un mensile tradotto in tante lingue in tutto il mondo - esistono versioni in inglese per il mercato americano e canadese, ma anche in fiammingo, tedesco, ceco, turco... - che pubblica circa 1000 nuove ricette all'anno (e si vanta di avere "la cucina in redazione"), nel rispetto della stagionalità e delle tradizioni culturali che caratterizzano il nostro Paese.

E sul numero di febbraio troviamo una ricetta che più tanto nazionale non si può: avete indovinato, la Carbonara, declinata però in modo creativo in veste di Maltagliati alla carbonara con carciofi.

Un piatto semplice da realizzare quanto gustoso e nutriente, con gli ingredienti che vi andiamo ad elencare:

300 g di farina, 4 tuorli e tre uova, 200g di salsiccia, 40 g di pecorino di media stagionatura, tre carciofi di grandi dimensioni, più maggiorana, aglio, alloro, limone, olio, sale e pepe e vino bianco secco.

Evidente che si tratta di una pasta fatta in casa, quindi preparatevi a tirare per bene i vostri maltagliati e a cucinarli secondo le istruzioni che potrete leggere sulla Cucina Italiana.

E per accompagnare il tutto, la redazione suggerisce un Pinot grigio del Collio, un Frascati superiore o un Monreale bianco, Buon appetito!
RICETTE, RISTORANTI, NEWS
FACEBOOK
Editore Motoperpetuopress srl, via Giovanni Severano 5, 00161 Roma - Tel. 06.44.20.25.96 - Fax 06.44.25.44.26 - PI 07896411001 - www.motoperpetuopress.com
Registrazione Tribunale di Roma n. 403/2008 del 20/11/2008 - Direttore responsabile: Stefano Belli - DISCLAIMER